CONTESTO

L’arte della tessitura ha radici antiche nella provincia di Udine, in particolare in Carnia (area montuosa), e la sua “età dell’oro” è stata nel periodo tra il 1700 e la fine del 1800, con una grande spinta a questa attività basata sul talento, l’intelligenza e la capacità imprenditoriale di Jacopo Linussio (1691 ¬ 1748) che creò, nel giro di pochi anni, un complesso sistema occupazionale manifatturiero, con oltre trentamila dipendenti. “L’impresa della tessitura” di Jacopo Linussio era considerata, all’epoca, la più grande d’Europa e, sostenuta dalla Repubblica di Venezia, esportava i suoi manufatti fino ai più lontani paesi dell’Asia e delle Americhe. L’arte del ricamo è presente in Friuli e Udine fin dal 1700, con tradizioni artistiche e popolari legate ai tessuti e agli strumenti tessili documentati e praticati a Tolmezzo (zona Carnia). In provincia di Udine, a Brazzà, nel 1891, fu fondata una scuola di pizzi e ricami, con un massimo di 130 studenti di età compresa tra 7 e 17 anni. La tradizione del ricamo e del merletto è portata avanti oggi dalla scuola regionale di Gorizia, con molti laboratori contemporanei che producono ancora tessuti, ispirati dalle tradizioni locali. Per quanto riguarda il cucito e la maglieria (così come le tecniche all’uncinetto) in Italia queste lavorazioni sono diventate un hobby popolare per i giovani, che cercano di scoprire antiche tradizioni, non solo in relazione a maglioni o coperte, ma anche gioielli e lavora in 3D, una vera tendenza che coinvolge sempre più persone nate dopo il 1980, maschi o femmine, ispirate dai tutorial sul web e dai nuovi strumenti digitali ¬ un gruppo target che il progetto classifica come “nativi digitali”. Oggi, nella provincia di Udine, ci sono 77 imprese che operano nel ”tessile” e 123 attive nella “Fabbricazione di capi di abbigliamento”, che comprende la lavorazione a maglia. Gli artigiani del settore tessile di Udine sono principalmente donne di età superiore ai 45 anni. Ci sono anche alcune famiglie che tramandano antiche tradizioni sulla tessitura e sul ricamo tra generazioni. Solitamente usano i social media per contattare i loro clienti e vorrebbero migliorare il loro modello di business attraverso la digitalizzazione. I giovani stakeholder di questa comunità di pratica sono principalmente studenti, frequentano le scuole superiori locali (14- 19 anni), ma il progetto vorrebbe coinvolgere i bambini della scuola primaria (8- 11 anni) e giovani / adulti dell’Università o corsi di formazione (19-30 anni).

 

Local Partners

Confartigianato-Imprese Udine

Udine 3D conference (Novembre 2016), in Udine

Friuli Doc 2016/2017  (4 giorni, secondo fine settimana di settembre) in Udine.

Progetto MANI” di Confartigianato Imprese Udine. Workshop e incontri con i giovani (19-30 anni), che desiderano migliorare le capacità e le competenze sull’autoimprenditorialità legata all’artigianato

“Maestri di Mestiere” di Confartigianato­ Imprese Udine. Laboratori sulle tecniche di lavoro manuale che coinvolgono i bambini delle scuole primarie e le loro famiglie.

STAFF

Gian Luca Gortani, Confartigianato Imprese Udine

Gian Luca Gortani, Confartigianato Imprese Udine

Direttore generale

glgortani@uaf.it

Luca Nardone, Confartigianato Imprese Udine

Luca Nardone, Confartigianato Imprese Udine

Capo del seminario e responsabile del progetto

lnardone@uaf.it

Saul Darù

Saul Darù

Illustratore e artista grafico

Rachele Francescutti, Confartigianato Imprese Udine

Rachele Francescutti, Confartigianato Imprese Udine

Nominato Artigianato Artistico

rfrancescutti@uaf.it

Federica Manaigo, Creaa

Federica Manaigo, Creaa

Responsabile del progetto di comunicazione

manaigo@innovazionecreaativa.it

PARTECIPANTI

Professionisti e hobbisti compongono la comunità dell’artigianato tessile regionale del Friuli Venezia Giulia. Confartigianato-Imprese Udine – come associazione di categoria – sostiene innanzitutto la formazione e le opportunità di lavoro in una prospettiva professionale. Per questo motivo, i nostri gruppi target sono principalmente artigiani e imprenditori professionisti che lavorano nel settore tessile. Secondo il gruppo target, vi è la necessità di costruire una rete regionale, perché non si conoscono e non sfruttano il grande potenziale comunicativo del patrimonio tessile regionale. Colmando questa lacuna, il progetto ha coinvolto, in alcuni workshop, insegnanti delle scuole superiori (liceo artistico, curriculum di design della moda), operatori, operatori dei musei tessili.

Aziende: Arteviva, Blunotte, De Sabbata Elena, Emozioni by Gloria De Martin, Filafiabe, Il Ricamificio, L’oca Bianca e Altre Storie, Maglificio Del Zotto, Michelangelo Ricami, Sonia Casari, Tessitura, Carnica

Scuole: Liceo Artistico “G. Sello” di UdineFondazione Scuola Merletti di Gorizia

Musei: Museo Etnografico del FriuliMuseo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani”Museo della Moda e delle Arti applicate

Workshop 1

Data e luogo

24 ottobre 2016 – Confartigianato Imprese Udine

Partecipanti

Principalmente artigiani e imprenditori professionisti che lavorano nel settore tessile.

Argomenti

  • Introduzione e presentazione del progetto internazionale EUdigiTAC.
  • Spiegazione relativa al processo UCPD.
  • Raccolta di informazioni su: artigiani, strumenti digitali utilizzati, esperienze personali e aspettative.
  • Discussione sugli scopi e le possibilità del progetto.
  • Un dibattito su una comunità regionale di pratica, risorse online, patrimonio culturale disponibile e abitudini del gruppo target (+ settore).

Risultati

Professionisti e hobbisti compongono la comunità regionale dell’artigianato tessile. Confartigianato Imprese Udine – come associazione di categoria – sostiene innanzitutto la formazione e le opportunità di lavoro in una prospettiva professionale.

I partecipanti al workshop sono principalmente artigiani e imprenditori professionisti che lavorano nel settore tessile, lo staff del progetto ha trovato molto difficile coinvolgere artigiani. Le persone con conoscenze informatiche compongono il gruppo target; tuttavia, le loro competenze sono molto diverse.

Navigano tutti sul Web, alcuni utilizzano strumenti digitali per scopi lavorativi e di conoscenza.

I partecipanti sono inclini a condividere le proprie conoscenze ed esperienze. Vorrebbero sviluppare il loro pubblico e la loro reputazione, ma spesso soffrono di mancanza di tempo.

Gli artigiani coinvolti hanno ammesso che è necessario costruire la rete regionale, perché a volte non si conoscono. Allo stesso tempo i partecipanti hanno dichiarato che l’importante patrimonio tessile del Friuli Venezia Giulia come prodotto culturale merita di essere più conosciuto e promosso.

Workshop 2

Data e luogo

8 febbraio 2017 – Confartigianato Imprese Udine

I partecipanti

Studenti delle scuole superiori (liceo artistico, curriculum di design della moda), insegnanti, professionisti, operatori dei musei tessili.

Argomenti

  • Introduzione e presentazione del progetto internazionale EUdigiTAC e risultati del workshop n.1
  • Mappatura collettiva di materiali tessili, tecniche e conoscenze regionali
  • Riconoscimento partecipativo di elementi più e meno conosciuti della mappa
  • Gioco di gruppo: immaginando nuove aziende che combinano elementi tradizionali e strumenti digitali
  • Gioco di gruppo: negoziare punti di vista singolari per trovare una visione collettiva

Risultati

Sono stati invitati studenti delle scuole superiori (liceo artistico, curriculum di design della moda), che hanno partecipato insieme a insegnanti, operatori e operatori dei musei tessili.

Uno degli argomenti di discussione riguardava il divario informativo:

  • il pubblico generale non ha alcuna istruzione di base sulle questioni tessili;
  • il grande patrimonio tessile regionale non è facilmente accessibile on-line, soprattutto per i parlanti non italiani e / o non esperti;
  • alcuni documenti necessitano di un lungo lavoro da digitalizzare (ad esempio i numerosi taccuini tessitori);
  • i giovani (anche interessati a questo campo) non sanno dove trovare le risorse.

Il gruppo ha discusso sugli argomenti che dovrebbero essere insegnati e diffusi.
Hanno scelto collettivamente tre temi fondamentali:

  1. Decorazione e simbolismo
  2. Produzione di fibre naturali
  3. Abbigliamento e accessori tradizionali (concetto e design)

Workshop 3

Data e luogo

2 marzo 2017 – Confartigianato Imprese Udine

I partecipanti

Principalmente artigiani e imprenditori professionisti che lavorano nel settore tessile.

Argomenti

  • Breve sintesi dei risultati dei workshop n.1 e n.2 e discussione
  • Aggiornamento delle informazioni su: artigiani, strumenti digitali utilizzati, esperienze personali e desideri.
  • Come possiamo parlare del nostro patrimonio tessile locale in modo innovativo?
  • Come possiamo promuovere le nostre aziende attraverso tecniche tradizionali in modo originale e “fresco”?
  • Come possiamo creare nuovi segmenti di pubblico (sia come potenziali clienti che come nuovi artigiani?

Risultati

  • Raccolta di feedback degli artigiani.
  • Identificazione di un progetto di comunicazione collettiva per promuovere il patrimonio tessile regionale e raccontare l’attuale scena produttiva.

Workshop 4

Data e luogo

27 settembre 2017 – Liceo Artistico G.Sello, Udine

I partecipanti

Studenti delle scuole superiori (liceo artistico, fashion design e curriculum audiovisivo), artigiani

Argomenti

  • Condivisione da parte degli artigiani di alcuni tratti caratteristici della loro realtà produttiva: questioni culturali, tecniche e elementi territoriali, storici o familiari.
  • Creazione di sei gruppi di lavoro formati da una realtà artigianale, alcuni studenti del curriculum audiovisivo e alcuni studenti del curriculum di moda.
  • Elaborazione collettiva (nei vari gruppi) di una storia da sviluppare in forma video.

Risultati

  • Scelta di un elemento caratterizzante da utilizzare per la narrazione di ogni realtà artigianale.
  • Creazione e presentazione di una prima bozza / storyboard per ciascun gruppo.

Workshop 5

Data e luogo

10 ottobre 2017 – itinerante tra le botteghe degli artigiani

Partecipanti

Studenti delle scuole superiori (liceo artistico, fashion design e curriculum audiovisivo), artigiani

Argomenti

  • Visita presso i laboratori artigianali della regione.
  • Capacità di vedere e toccare materiali, macchinari e artefatti.
  • Ascoltare le storie degli imprenditori e dei lavoratori.

Risultati

  • Raccolta e produzione di materiale di documentazione fotografica e audiovisiva
  • Creazione di alcuni schizzi/storyboard
  • Interviste con gli studenti sull’esperienza

Workshop 6

Data e luogo

6 novembre 2017 – Liceo Artistico G.Sello, Udine

I partecipanti

Studenti delle scuole superiori (liceo artistico, fashion design e curriculum audiovisivo), artigiani

Argomenti

  • Presentazione dei lavori video degli studenti.
  • Discussione con gli artigiani riguardo la scelta del contenuto e dello stile.

Risultati

  • Indicazioni per il miglioramento dei progetti audiovisivi.

Workshop 7

Data e luogo

27 marzo 2018 – FaberLab, Udine

I partecipanti

Studenti delle scuole superiori (liceo artistico, fashion design e curriculum audiovisivo), artigiani

Soggetti

  • Test della piattaforma web
  • Discussione tra studenti e artigiani sulla registrazione e la condivisione di materiale sul sito web

Risultati

  • Caricamento del video realizzato e creazione di post
  • Questionari riguardanti l’usabilità della piattaforma